giovedì 2 giugno 2016

a sostegno delle donne vittime di violenza

In occasione del 70° anniversario del voto alle donne, questo pomeriggio parteciperò all’iniziativa in piazza Monte Grappa di SNOQ in cui verranno ricordate le vittime di violenza.
Troppo spesso le donne si ritrovano a vivere situazioni di pericolo proprio all’interno delle mura domestiche e a subire violenza da persone vicino loro.
Nel corso del “Tour di Biumo” con Davide Galimberti abbiamo incontrato EOS, associazione varesina che da 18 anni gestisce il Centro di ascolto e accompagnamento delle donne e minori maltrattati.
Ci sono stati presentati i dati e le problematiche che l’associazione vive, dall’apertura del Centro di via Frasconi, sono state assistite 1200 donne di cui 37 solo nel primo quadrimestre del 2016. Queste sono solamente la punta di un iceberg, di moltissime situazioni che ancora per tantissime difficoltà non riescono ad emergere.
L’allontanamento dalla casa coniugale, da parte delle vittime e dei loro figli, è difficile, a volte è una scelta che necessità di un lungo percorso di accettazione che nasce grazie anche il sostegno di psicologi e avvocati forniti dall’associazione;
Uno dei freni maggiori di queste donne è la difficoltà nel trovare una abitazione, le responsabili del Centro ci hanno sottolineato che attualmente il Comune non ha destinato nessun appartamento di sua proprietà per questi casi. Alla difficoltà di avere un alloggio si aggiunge quella di trovare un lavoro e di poter inserire i figli nelle strutture parascolastiche , non esistono canali preferenziali.
Tutto questo non può continuare, è assolutamente necessario che la prossima Amministrazione provveda a intensificare il coordinamento tra i Centri d’Ascolto e l’Assessorato competente, sia per la gestione dei casi, sia per intraprendere campagne di educazione e informazione; inoltre andranno identificati alcuni appartamenti Comunali da destinare a donne vittime di violenza per il periodo necessario al superamento della difficoltà e il Comune dovrà diventare il promotore di progetti per ottenere l’affidamento di appartamenti siti sul territorio varesino dall’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la Destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati alla Criminalità Organizzata proprio come è stato fatto per la casa rifugio destinata ai casi più gravi.


lunedì 30 maggio 2016

Lettera aperta agli animalisti

Cara amica, caro amico

Il 5 giugno saremo chiamati a scegliere un nuovo Sindaco a Varese; abbiamo l’occasione di rilanciare la nostra città e di portare aria fresca, Davide Galimberti è il Sindaco giusto per intraprendere questo cammino.

Con questa lettera ti rubo pochi minuti per presentarti una parte del nostro programma che crediamo possa interessarti.

Nelle scorse settimane abbiamo girato tutti i quartieri e le castellanze di Varese, incontrato e parlato con cittadini e associazioni. Abbiamo visitato anche diverse realtà che si occupano gli animali, siamo stati accompagnati in alcune colonie feline. Siamo consapevoli che tutto quello fatto e i risultati ottenuti per la tutela degli animali siano il frutto della attività di associazioni e volontari. Ora però crediamo che anche il Comune debba fare la sua parte e il primo passo è attivare l’Ufficio Tutela Animali

L’ufficio avrà il compito di educare e sensibilizzare al corretto rapporto uomo-animali, promuovere campagne di prevenzione al randagismo, incentivare le adozioni, sensibilizzare alla sterilizzazione di cani e gatti, intervenire nei casi di maltrattamento;

dovrà dare supporto ai tutor delle colonie feline, censirle e occuparsi della loro protezione nel rispetto dell’etologia dei gatti.

E' importante che l'amministrazione crei una pagina sul sito internet del Comune dedicata alle campagne di educazione sulla fauna urbana, che fornisca consigli e informazioni per la corretta gestione degli animali.

Noi ci candidiamo a governare la città anche per poter finalmente redigere e approvare in tempi brevi e certi il Regolamento di Tutela Animali come già fatto da anni in altri Comuni anche della Provincia.

Come candidata al Consiglio Comunale e come Veterinario credo che tutto questo sia urgente e debba essere fatto sinergia con Voi.

Non possiamo più aspettare!


Sonia Brunelli

venerdì 20 maggio 2016

Biblioteca a Varese

una proposta concreta, semplice e attuabile per la Cultura Varesina? La mia prima mozione sarà quella di chiedere al futuro Sindaco Davide Galimberti di dotare la Biblioteca Comunale di una connessione internet decente; perchè è INCIVILE che un Capoluogo di una Provincia Lombarda (Italia), sede di Università (anche se non lo fosse), nel 2016 sia ancora dotata di una rete wifi che permetta a chi vi si reca per fare ricerche, scrivere tesi, studiare e leggere, di utilizzare la rete wifi per massimo 60 minuti al giorno e di questi almeno 25 minuti vengono persi per i tentativi di connessione e arrotondamenti vari. Ovviamente il servizio si interrompe mezz'ora prima della chiusura della biblioteca! Vorrei anche evidenziare che il server blocca la connessione se si tenta di registrarsi in Pubmed

giovedì 12 maggio 2016

Ufficio Tutela Animali, si farà anche a Varese con Davide Galimberti Sindaco

il Programma della coalizione di centrosinistra con Davide Galimberti Sindaco prevede l'istituzione dell'Ufficio Tutela Animali. Il primo di tanti passi avanti per una ‪#‎VareseVivaDavvero‬. Subito appena instaurata la nuova Giunta formeremo un tavolo che metta in sinergia il Comune, le associazioni animaliste e ambientaliste e gli altri referenti Istituzionali per elaborare ed approvare in tempi brevi certi un Moderno Regolamento Comunale per la Tutela Animali anche così ‪#‎VareseRiparteDavvero‬



il 5 giugno 2016
VOTA e fai VOTARE
DAVIDE GALIMBERTI SINDACO